Guida Generazione Bio – Mamme

Professione mamma: cosa è importante sapere

La maternità è un momento felice nella vita di una donna, ma anche di grande responsabilità: è in questa fase che ogni comportamento della futura mamma sarà determinante per la salute del nascituro e persino per la sua suscettibilità da adulto rispetto alle corrette abitudini alimentari. I primi 1.000 giorni di vita del bambino, dal concepimento ai 2 anni di età, gettano le fondamenta di quel che sarà non solo la struttura e la fisiologia dell’individuo, ma anche la capacità di prevenire le grandi patologie cronico-degenerative tipiche dell’età adulta e dell’anziano. In quest’ottica, un’adeguata nutrizione in gravidanza e allattamento, completa di preziosi micronutrienti, serve per favorire il corretto sviluppo del bambino e fornire gli input nutrizionali che avranno un ruolo non solo nel suo presente, ma anche sul suo futuro.

Grazie all’epigenetica oggi sappiamo che una futura mamma dovrà prestare attenzione ai fattori ambientali, quali esposizione a pesticidi o sostanze inquinanti, stress e alimentazione, perché tutti sono in grado di operare modifiche sul DNA ereditabili e trasmissibili dalla mamma al feto. L’alimentazione dovrà essere sana e corretta sia da un punto di vista quantitativo che qualitativo, per cui non sarà necessario mangiare per due, ma il meglio possibile curando la scelta di prodotti in base ai fabbisogni, preferendo quelli di agricoltura biologica e senza pesticidi, additivi e coloranti pericolosi.

Consigli per gli acquisti

  • Scegli frutta e verdura di stagione, proveniente da agricoltura biologica e, quando possibile, da filiera corta.

  • Preferisci prodotti non troppo elaborati, facendo attenzione alla quantità di sale, di zuccheri e additivi volontari in quelli confezionati.

  • Leggi attentamente le etichette e utilizzale come criterio per scegliere gli alimenti confezionati: i prodotti che hanno troppi ingredienti andrebbero evitati.

  • Preferisci sempre la qualità a dispetto della quantità.

  • Rispetta sempre la scadenza dei prodotti e le loro modalità di conservazione.

     

to top