• 14 Ottobre 2016
  • 2016 Bologna Evento

Inaugura la nuova stagione di Vetro

mangiare naturale alle Serre dei Giardini Margherita

A VETRO il cibo e l’atto del mangiare hanno un ruolo fondamentale nella costruzione di un modello di vita che rimette l’uomo e l’ambiente al centro, e che vede nella condivisione, nella sostenibilità, nel benessere e nell’innovazione i suoi cardini.

VETRO genera occasioni di incontro, dialogo e sperimentazione intorno al cibo. Il cibo torna a essere mezzo attraverso cui generare relazioni, esperienze, conoscenza; mezzo di liberazione, di cura, di collaborazione e felicità.

VETRO contribuisce alla realizzazione della vision di Kilowatt dove il lavoro deve meritare la stessa qualità del tempo libero, e dove i tentativi di conciliazione tra vita e lavoro si superano per sperimentare una dimensione esistenziale più inclusiva, relazionale ed appagante.

Dopo il successo della stagione estiva, VETRO è pronto ad accogliere l’inverno con una nuova sfida gastronomica che esprime l’essenza stessa di Kilowatt e delle Serre dei Giardini: la collaborazione per l’innovazione, con un’attenzione all’impatto sociale e ambientale.

La collaborazione e la condivisione questa volta sono con Alce Nero, che porterà i suoi prodotti biologici di qualità e la ricerca sul cibo e sui metodi di produzione sostenibili nella cucina di VETRO, e con lo chef di cucina vegetale Simone Salvini, che trasmetterà la sua grande esperienza e visione sul valore del cibo sano, naturale e in armonia con il pianeta allo staff di VETRO, sperimentando ricette e percorsi di degustazione e conoscenza.

Un progetto che si arricchisce con la sperimentazione avviata nell’orto delle Serre, dove una community di più di 200 partecipanti coordinata dal giardiniere Enrico Costanza promuove la cultura della sostenibilità e dell’inclusione grazie a pratiche di buona coltivazione, seminando verdure dimenticate o valorizzando specie spontanee edibili, dando spazio a semi provenienti da luoghi lontani che narrano le storie delle persone che li portano.

Un progetto portato avanti anche grazie alla rete di fornitori locali che condividono con Kilowatt la stessa idea di fondo: il cibo come mezzo attraverso cui generare relazioni, esperienze, conoscenza; mezzo di liberazione, di cura, di piacere e felicità.

Il 21 ottobre VETRO inaugura ufficialmente la stagione invernale con una serata aperta a tutta la città.

Colazione, pranzo, aperitivo, merenda, take away e una colazione lenta nel weekend; ma anche cena, l’assoluta novità di questa stagione, con un menù degustazione attraverso il quale sperimentare la produzione ortiva e la sua interpretazione in cucina: questa la formula con cui VETRO accoglie i propri clienti anche d’inverno, sette giorni su sette, dalle 08.00 alle 01.00.

Sarà possibile assaggiare le ricette all’interno della Serra oppure fuori, grazie a un sistema sperimentale e sostenibile di riscaldamento delle “panche orto” (tavoli all’interno dei semenzai), per poter fruire degli spazi all’esterno anche nei mesi più freddi.

“Finalmente il percorso di ricerca di Kilowatt sull’evoluzione del lavoro e dell’equilibrio tra vita e lavoro, che alle Serre dei Giardini ha visto il suo primo luogo di sperimentazione concreta, giunge a compimento con l’apertura annuale di VETRO. Un luogo di incontro e di sperimentazione sul tema del cibo e del suo legame con il benessere delle persone e della natura, che continua il lavoro che abbiamo fatto con il coworking, con l’asilo co-progettato con e per i genitori freelance, con l’orto gestito in modo collettivo.” (Nicoletta Tranquillo, Kilowatt)

“E’ un momento di congiunzione tra la campagna e la città: i prodotti si incontrano e vengono valorizzati in un luogo di alleanza. Grazie alle mani sapienti di Simone Salvini emerge il grande valore di questi prodotti, che prima di tutto abbiamo vicino. Dagli agricoltori impegnati, miranti e perseveranti, arriva un inno alla nuova città metropolitana che sia di relazione e contenuto. Questo diventerà un punto di formazione e la casa di una cucina vegetale innovativa e rispettosa, accessibile e buona”. (Lucio Cavazzoni, Alce Nero)

info@kilowatt.bo.it

to top