• 15 Ottobre 2018
  • ancona Eventi kum kum festival

Alce Nero a KUM! Festival

L’area food vedrà protagonisti i nostri ingredienti e sarà curata dagli alunni con bisogni educativi speciali dell’Istituto Alberghiero di Loreto. Sabato 20 ottobre alle ore 11 un incontro sulla terra che risorge: focus su Amatrice, America Latina e quartiere “Archi” di Ancona.

Alce Nero sarà tra i partner del festival KUM! che prende il via venerdì 19 ottobre alla Mole Vanvitelliana di Ancona: dibattiti, conferenze, lectio e incontri con il pubblico, oltre ad una serie di iniziative parallele alla manifestazione, per esplorarne in modo multidisciplinare il tema dell’anno, Risurrezioni. 

Alla resurrezione della terra è legata la nostra presenza, ma non solo. I nostri prodotti verranno cucinati grazie alla collaborazione del Festival con InPraticaImparo, il laboratorio dell’Istituto Alberghiero “Einstein Nebbia” di Loreto per l’integrazione degli alunni con bisogni educativi speciali. I ragazzi di InPraticaImparo si occuperanno della gestione ristorativa degli eventi, curando il bar del foyer e le diverse proposte food abbinate agli Aperitivi Filosofici, alla Psicologia da Tè, alla Cena con l’autore e molto altro ancora. Il laboratorio dell’Istituto Alberghiero è finalizzato all’apprendimento e al potenziamento di alcune tra le principali competenze professionali richieste dai vari indirizzi di studio e, con questa attività legata a KUM!, i ragazzi avranno la possibilità di fare esperienza a tutto campo, dalla preparazione in cucina al servizio in sala e al bar. 

Di resurrezione della terra parleremo poi sabato 20 ottobre, alle 11, al Magazzino Tabacchi, dove Marco Santori, Presidente FAN spa – gruppo Alce Nero, e Gianfranco Borgani, Direttivo Legambiente Marche, dialogheranno di una terra che risorge. Da Amatrice, quasi rasa completamente al suolo dai terribili terremoti del 2016, al Sud America l’agricoltura biologica diventa lo strumento di cambiamento e rinascita del tessuto sociale e produttivo dei territori. Due imprese che hanno il sapore di riscatto sociale ed economico: da una parte, la risurrezione di interi ettari di terra nel Lazio, che oggi dà vita ai nostri frollini biologici mela e cannella, e il progetto di Legambiente “La rinascita ha il cuore giovane” destinato alla ripresa economica degli imprenditori del territorio; dall’altra, la risurrezione delle terre dell’America Latina strappate al narco-traffico in favore della coltivazione della canna da zucchero bio da parte di piccoli produttori biologici e Fairtrade. Non manca l’esperienza di inclusione sociale a livello locale: all’incontro partecipa Margherita Barocci, coordinatrice del progetto Educalci che punta ad offrire, attraverso lo sport e la narrazione di comunità, nuove occasioni di ri-partenza verso migliori occasioni e condizioni di vita nel quartiere “Archi” di Ancona.

Tutte le informazioni su: www.kumfestival.it. 

to top